Subito dopo la conferma dell’acquisizione di Tirrenia da parte della Cin, la Regione Autonoma della Sardegna vuole entrare dentro il Consiglio di amministrazione della nuova società, con pari dignità rispetto alle altre parti (25%) e con diritti amministrativi speciali, che devono essere statutari, proponendo oltretutto Cagliari come base della sede sociale.

La richiesta dell’assessore regionale dei Traporti, Christian Solinas, vuole far sì che l’Isola diventi così il socio pubblico con possibilità di un voto determinante tutte le volte che si tratta di parlare di rotte, di frequenze, di qualità delle navi e di politica tariffaria su ogni singola rotta.

La proposta non trattabile che la Regione ha posto alla Cin sta venendo seriamente valutata proprio oggi, infatti se non ci sarà la risposta attesa, la Giunta regionale è già pronta a impugnare la legge sulla privatizzazione, sollevando un conflitto di attribuzione davanti alla Corte Costituzionale.

“Questa è la settimana più importante e da un momento all’altro attendiamo una convocazione – ha spiegato Solinas – vogliamo esportare il modello flotta sarda rispetto agli standard qualitativi e vorremmo far della nuova Tirrenia la flotta sarda. Si tratta di un progetto molto più ambizioso di andare a prendere un posto nel cda – ha aggiunto l’esponente della Giunta – perché vogliamo scrivere noi il nuovo modello di continuità territoriale non solo per i passeggeri, ma anche per le merci”.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The Author

Admin Videonavi

Admin Videonavi

Sono nato nel 1988 nella provincia di Torino. Appassionato di navi fin dai primi anni di vita, dal 2009 ho deciso di condividere con il popolo del web il mio interesse, costruendo giorno dopo giorno un sito che possa essere utile a chi decide di navigare, per vacanza, per lavoro o per passione. Mi sono occupato per molti anni della creazione di contenuti multimediali (video, web e grafica). Oggi lavoro nel turismo.