schettino_concordia

Riporto questo articolo de “L’Internazionale” riguardo le nuove dichiarazioni di Carnival-Costa Crociere riguardo i feriti:

A un anno dal naufragio della Costa Concordia si è aperto un nuovo capitolo nella vicenda. Costa accusa anche i passeggeri di essere responsabili delle lesioni riportate in seguito all’incidente. In risposta alle richieste di risarcimento di 150 passeggeri della Costa Concordia, la Carnival, proprietaria di Costa Crociere, afferma che è la colpa delle “presunte lesioni” che si sono verificate durante il naufragio è loro, dei loro “comportamenti negligenti o disattenti”. Lo rivela l’avvocato John Arthur Eaves, il legale che negli Stati Uniti difende alcune vittime del naufragio della nave, avvenuto il 13 gennaio 2012 davanti all’isola del Giglio. Intervistato da Metro, Eaves fa riferimento a un documento depositato da Carnival in un tribunale della California. Vi si legge anche che Carnival “nega di avere il dovere della sicurezza verso i ricorrenti e di doverli proteggere da danni durante la permanenza a bordo della nave e durante l’uso previsto”. Eaves, invece, nella fase istruttoria del processo che comincerà il 23 luglio, chiederà di far testimoniare “anche Micky Arison, amministratore delegato della Carnival e membro del comitato messo in piedi dalla società per far osservare le regole in tema di sicurezza e di protezione della salute e ambientale”. “Chiederemo – continua il legale – di interrogare tutti i membri del comitato e le persone responsabili con la loro condotta di aver permesso al capitano di deviare la rotta della nave per eseguire l’inchino”.

4 Comments

  1. matteo
    17 Gennaio 2013 at 15:55

    dipende non nego quello che ha detto giovanni ma i passeggeri sono stati arruolati in una certa maniera…che in caso di emergenza devono fare una certa maniera certamente non capita tutti i giorni una cosa del genere meno male…costa va alla grande anche perchè c’è carnival e i soldi del risalcimento non li daranno maii

  2. Alessandro
    11 Gennaio 2013 at 22:34

    Credo che bisogna capire la circostanza, detta così sembrerebbe un’affermazione inopportuna, ma non mi pare risultato di una comunicazione ufficiale dell’azienda.

  3. 11 Gennaio 2013 at 14:03

    Mi sembra molto inopportuna questa uscita che si sono fatti…

  4. Giovanni
    11 Gennaio 2013 at 13:19

    Ma sono Coglioni???? che pensavano che in una nave che sta’ affondando tutti si tenessero per manina vicini vicini, non con panico, ma cantando o sole mio, o mia bella madonina??? è piu’ che normale con una nave inclinata si va a sbattere con piu’ facilita, gia Pur di non Pagare si da la colpa ai passeggeri, ma allora non vale niente la fatidica frase in casa costa: Noi per i Passeggeri Facciamo il Possibile! si anche renderli autocolpevoli. Costa Stai Affondando ogni giorno di piu!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The Author

Federico Manera

Federico Manera

Sono nato nel 1988 nella provincia di Torino. Appassionato di navi fin dai primi anni di vita, dal 2009 ho deciso di condividere con il popolo del web il mio interesse, costruendo giorno dopo giorno un sito che possa essere utile a chi decide di navigare, per vacanza, per lavoro o per passione. Mi sono occupato per molti anni della creazione di contenuti multimediali (video, web e grafica). Oggi lavoro nel turismo.