DSC_0160

Domenica 26 maggio siamo stati a bordo della Signora del Vento per l’intera giornata avendo modo di esplorarla in tutti i suoi 85 metri di lunghezza e nei suoi 12 metri di larghezza.

Dobbiamo essere onesti: non avevamo un’idea precisa di cosa avremmo trovato a bordo.. Abituati alle grandi navi da crociera o ai cruiseferry, non riuscivamo ad immaginare come poteva essere una nave di questo tipo al suo interno.

Abbiamo scoperto che questo veliero tre alberi (in alluminio e ferro, non in legno) è stato costruito in Polonia nel 1962 e ha operato per quasi 30 anni nei mari del nord.

Quando nel 2006 è stato acquistato per essere posizionato nel Mediterraneo, con base a Civitavecchia, è stato completamente ristrutturato e adeguato ai più alti standard di sicurezza.

La Signora del vento può ospitare fino a 200 persone in navigazione nel caso di eventi mentre “solo” 54 ospiti per dormire, nelle sue 25 cabine.

Abbiamo raggiunto “la Signora” di primo mattino a Genova Sestri. Era attraccata nella marina turistica proprio dietro alla pista dell’aeroporto Cristoforo Colombo.

Appena saliti a bordo dalla passerella laterale, ci siamo immersi in un mondo completamente nuovo.

Su questa nave la crociera è una vacanza totalmente diversa rispetto a quello a cui siamo abituati. I passeggeri, che a bordo si preferisce chiamare ospiti, prendono parte alle attività dell’equipaggio imparando a conoscere la strumentazione di bordo e le tecniche di navigazione ma senza rinunciare ad un ambiente raffinato con tutti i comfort di una nave da crociera. Gli ambienti sono climatizzati e gli allestimenti e gli impianti sono moderni.
Abbiamo assistito alla preparazione del nostro pranzo nella cucina, dotata di tutto l’occorrente per preparare qualsiasi tipo di prelibatezza!

Abbiamo poi visto tutte le cabine, dotate di tv lcd, frigo bar, servizi privati con doccia (alcune cabine addirittura con bidet!) e armadi. Alcune cabine sono esterne (con finestra) mentre quelle al piano inferiore sono interne, ma uguali negli allestimenti.

Il salone ristorante con maxi schermo piatto. Impianti audio per animazione e spettacoli sia all’interno che sui ponti esterni.

Ci spiegano che in estate su questa nave si vive il mare al massimo. La Signora del Vento infatti non è solita frequentare porti commerciali (dove invece attraccano tutte le altre navi da crociera) ma preferisce trovare riparo per la notte in posti più esclusivi, in rada. Per questo motivo spesso si cena nei ponti superiori per godere delle serate estive…
In particolare a poppa troviamo un ampio spazio con tavoli e sedie e il raffinatissimo bar in legno.

La nave è inoltre dotata di tender (che sono dei gommoni di 8 metri con 250cv) per portare gli ospiti a terra nel caso si sostasse in rada e di un portellone di poppa che, aprendosi, permette di potersi tuffare e risalire a bordo trovando poi doccia e teli mare per potersi asciugare.

E se le condizioni meteo non permettono lo spiegamento delle vele? Niente paura, la Signora del Vento ha una vera e propria sala macchine che sviluppa mille cavalli che la spingono in mare aperto anche nelle giornate di calma piatta. E’ inoltre dotata di Bow Thruster e Stern Thruster (le eliche di manovra di prua e di poppa).

In questo 2013 per il primo anno questa nave farà crociere settimanali alla scoperta della Costa Azzurra. In particolare porterà i fortunati vincitori del concorso di acqua Uliveto.
Ringraziamo l’armatore, la Società Italiana di Navigazione e tutto l’equipaggio della Signora del Vento per averci ospitati a bordo per l’intera giornata e aver reso possibile questo reportage e il video!!

AGGIORNAMENTO DI FEBBRAIO 2017.
La Signora del Vento, messa in vendita senza alcuna risposta, dopo mesi di inutilizzo (ormeggiata a Civitavecchia) è stata donata alla scuola nautica Caboto.

4 Comments

  1. 29 maggio 2013 at 09:42

    Ahahaha si, ci si sente un pò pirati… immersi nel lusso però! 🙂

  2. 28 maggio 2013 at 19:31

    Pirati dei Caraibi praticamente ahah o meglio, Pirati del Mediterraneo 😀

  3. 28 maggio 2013 at 16:26

    E’ veramente… Strana! Ma bella 🙂 Antonella, sarà spesso dalle vostre parti quest’estate… Con sosta nel porto di Nizza, a partire da giovedì o venerdì, mi sembra!

  4. 28 maggio 2013 at 15:53

    ma che meravigliaaaaaaa!!!!!!!! dev’essere bellissima una vacanza a bordo di un simile gioiello, di certo un’esperienza speciale! wow!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The Author

Federico Manera

Federico Manera

Nato nel 1988 nella provincia di Torino. Appassionato di navi fin dai primi anni di vita, dal 2009 ho deciso di condividere con il popolo del web il mio interesse, costruendo giorno dopo giorno un sito che possa essere utile a chi decide di navigare, per vacanza, per lavoro o per passione. Mi occupo della creazione di contenuti multimediali (video, web e grafica) e ho studiato ‘video, effetti e compositing’ al Virtual Reality & Multi Media Park di Torino.