Partiamo per una crociera… wow, figo! Aspetta… e se il mare è mosso?
Tutte le navi da crociera (e non solo) sono fornite di sistemi di stabilizzazione che permettono una navigazione più sicura e confortevole anche in caso di mare mosso.

Lo scopo di stabilizzare la nave, oltre al fattore comfort, è anche quello di non far sentire male i passeggeri. Al contrario di quanto tutti siano portati a pensare, il ”mal di mare” non è provocato dal movimento vero e proprio ma è causato dalla percezione sbagliata e in conflitto che arriva al nostro cervello: dagli occhi giunge l’informazione che siamo fermi (l’interno della nave non si muove!) ma dagli organi che percepiscono il movimento e che si occupano del nostro equilibrio arriva un segnale di movimento.

pinne stabilizzatrici
Notare la pinna aperta sulla fiancata

Ma torniamo ai nostri stabilizzatori. Li possiamo vedere bene quando la nave è in bacino per i lavori di pulizia della carena: noteremo sulle fiancate, sotto la linea di galleggiamento, delle vere e proprie pinne.
Queste di norma sono chiuse all’interno dello scafo. E chiuse devono rimanere anche durante il passaggio nei porti e durante le manovre.
In navigazione invece possono essere aperte affinchè, proprio come agiscono i flap sugli aerei, possano ”spingere” l’acqua in direzione opposta rispetto all’oscillazione della nave.

Pinne Stabilizzatrici
In questo modo quando lo scafo è portato a inclinarsi per via del moto ondoso verso un lato, le pinne intervengono per spingerlo verso il lato opposto, facendo così rimanere dritta la nave o, in caso di mare grosso, farla ”ballare” molto di meno di quanto realmente dovrebbe. Per capire meglio il loro funzionamento immaginate un gabbiano in planata che tiene le ali aperte: il gabbiano, spinto dal vento, corregge il suo equilibrio dando un ”colpo di ala” quando è necessario.
Nel caso delle navi il sistema è gestito elettronicamente ed è alimentato da motori appositi e dedicati, per questo le pinne fanno consumare più carburante.

Se siete in partenza per una crociera e avete qualche timore sulle condizioni del mare tenete presente che solitamente le Compagnie evitano le perturbazioni troppo forti (modificando anche l’itinerario) e se invece le affrontano potete contare sulle pinne stabilizzatrici!

E se volete allenarvi prima di partire, guardate questo mio video:

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The Author

Federico Manera

Federico Manera

Sono nato nel 1988 nella provincia di Torino. Appassionato di navi fin dai primi anni di vita, dal 2009 ho deciso di condividere con il popolo del web il mio interesse, costruendo giorno dopo giorno un sito che possa essere utile a chi decide di navigare, per vacanza, per lavoro o per passione. Mi sono occupato per molti anni della creazione di contenuti multimediali (video, web e grafica). Oggi lavoro nel turismo.