A distanza di alcuni giorni dal rientro non accenna a placarsi la crisi di identità del tipo “mollo tutto e mi trasferisco lì” accompagnato da “cosa ci faccio qui”; assai difficile affrontare questa forma di malattia da post-rientro. In realtà fin dal momento della scelta, le avvisaglie che potesse rivelarsi un viaggio veramente ricco vi erano tutte; nello scorso inverno, poco dopo il rientro dalla crociera negli Emirati Arabi mi sono messo alla ricerca di un nuovo itinerario da sperimentare. La mia idea di base è quella di vivere una vacanza-viaggio nei mesi freddi e una più soft nei mesi caldi. Dopo aver pianificato l’itinerario di Settembre verso le Isole Greche (Costa Deliziosa) l’occhio mi è caduto sull’itinerario “Le perle del Caribe” e in men che non si dica mi sono ritrovato con una prenotazione in tasca per il mese di Febbraio 2017. Dopo una lunga e intensa attesa (intensa soprattutto per i ritmi lavorativi), Venerdì 17 è scattata l’ora della partenza.
Raggiunta Roma in treno e dopo una notte in hotel nella Capitale finalmente Sabato mattina mi sono imbarcato sul charter Alitalia con destinazione Guadalupe. Innegabile per me la sofferenza nell’affrontare oltre nove ore di volo (non riesco a stare fermo per molto tempo) ma l’eccitazione al pensiero dei luoghi che avrei raggiunto mi ha consentito di affrontare, diciamo così, dignitosamente il viaggio. Giunto a Guadalupe, dopo un breve tragitto sullo shuttle-bus Costa , eccomi dinanzi Costa Favolosa. Questa nave in realtà la conosco molto bene; su nove crociere, quattro sono state con lei.

costa-crociere-crociera-caraibi-favolosa

Velocissime le operazioni di imbarco e nel giro di pochi minuti ho preso possesso della mia cabina. Svolte le classiche operazione di registrazione della carta di credito e prova di evacuazione mi sono dedicato a godermi Favolosa e a completare la personalizzazione della mia vacanza, quindi la prenotazione del Ristorante Club e del Ristorante Samsara Pacific-Fusion. In fase di prenotazione ho optato per la formula Brindiamo che mi ha consentito ampia libertà di consumazione. Come sempre Costa Favolosa si presenta ai miei occhi come una nave di carattere e non anonima nelle forme e nei colori. Il fuso orario e il lungo viaggio mi hanno portato a ritirarmi abbastanza presto in cabina dove puntualmente ho trovato il kit prodotti da bagno, la bottiglia di spumante, i teli mare per la piscina e i morbidi accappatoi oltre alla rinnovata brochure a colori con una ampia e dettagliata descrizione delle escursioni. Alle 23:59 Favolosa ha lasciato il porto di Pointe-à-Pitre per incominciare la navigazione nel Mar dei Caraibi.

L’itinerario proposto è stato:
Sabato 18 POINTE A PITRE
Domenica 19 ST MARTEN
Lunedi 20 CASA DI CAMPO / LA ROMANA
Martedì 21 CATALINA ISLAND
Mercoledì 22 BASSETERRE – ST. KITTS
Giovedì 23 ST. JOHN’S ANTIGUA
Venerdì 24 FORT DE FRANCE
Sabato 25 POINTE A PITRE

ST MARTEN (13:00 – 18:00)
“La particolarità dell’isola è quella di essere divisa in due stati: quello francese, nella parte settentrionale la cui città principale è Marigot, mentre lo stato olandese quello meridionale, ha come città principale Philipsburg.”
La sosta a Philipsburg mi ha consentito di raggiungere in autonomia Maho Beach, una spiaggia diversa dal solito. Di certo non conosciuta per lo splendido mare caraibico o per la spiaggia di bianca sabbia; Maho Beach offre il brivido di vedere grandi aerei di linea volare a pochi metri dal suolo, uno spettacolo divenuto ormai famoso in tutto il mondo.

costa-crociere-crociera-caraibi-maho-beach-st-marten

CASA DI CAMPO / LA ROMANA (13:00 DEL 20/02 – 07:00 DEL 21/02)
“La Romana sorge sulla splendida costa orientale di Santo Domingo. Moderno centro turistico, oltre alle rinomate spiagge offre entusiasmanti opportunità di visita e un ricco artigianato”
Durante la sosta ho optato per l’escursione all’isola di Saona; un’ emozionante tour in barca lungo la costa dominicana dove ho potuto ammirare il litorale e le acque cristalline per poi godermi una lunga e piacevole sosta relax sulla stupenda spiaggia dell’isola e nelle piscine naturali.

CATALINA ISLAND (8:30 – 17:00)
“L’isola di Catalina è un’isola privata difesa da una barriera corallina imponente, poco lontano dalla costa della Repubblica Dominicana. Da lì è possibile raggiungere l’isola di Hispaniola, la prima colonia europea del Nuovo Mondo fondata da Cristoforo Colombo, sul cui territorio si trovano gli stati sovrani di Haiti a ovest e la Repubblica Dominicana a est”.
La sosta a Catalina è stata l’occasione per vivere una meravigliosa giornata di relax, sullo splendido lido privato Costa dove il mare turchese, la soffice sabbia bianca e la grande organizzazione Costa dei servizi a terra sono riusciti a coccolarmi.

costa-crociere-crociera-caraibi-catalina5

costa-crociere-crociera-caraibi-catalina

BASSETERRE-ST.KITTS (13:00 – 21:00)
“Minuscola nazione composta da due isole gemelle, St.Kitts e Nevis. In passato fu oggetto di contesa fra inglesi e francesi per via degli interessi legati al commercio del cotone e della canna da zucchero. Le isole di origine vulcanica, sono caratterizzate da colline ricoperte da vegetazione tropicale, stagni salati e profonde baie”
La sosta lunga mi ha consentito di effettuare un ampio tour panoramico delle più belle aree di St Kitts, dalla capitale Basseterre alle celebri spiagge di FrigateBay e Calypso Bay da dove poi mi sono immerso nei paesaggi e nei colori caraibici. Degna di nota la visita e scoperta della storica tenuta di Wingfield Estate,RomneyManor e Fairview Great House (tenuta coloniale, giardino botanico tropicale e antica cantina in pietra).

costa-crociere-crociera-caraibi-st-kitts3

ST. JOHN’S ANTIGUA (7:00 – 18:00)
“Definita “la porta d’accesso dei Caraibi”, Antigua è l’isola caraibica più ricca di storia abilmente restaurata dalle autorità Britanniche. L’attrazione più famosa dell’isola è l’English Harbour, un fortino eretto a protezione degli scambi commerciali di Antigua”
Durante la sosta ho optato per l’escursione a PricklyPear Island (Relax su un atollo esclusivo), isola in stile Robinson Crusoe al largo della costa nord di Antigua. Un’ esperienza emozionante dove poter fare snorkeling nelle limpide acque, pranzare nella splendida spiaggia dalla sabbia bianca e godere di un panorama mozzafiato. Una vera perla.

FORT DE FRANCE (9:00 – 21:00)
“Fort de France è il capoluogo del dipartimento d’oltre mare francese della Martinica, comune che della madre patria ha eredito la lingua, lo stile architettonico e la gastronomia. La città raccoglie l’eredità commerciale e istituzionale di St.Pierre, dopo che fu annientata dalla furia del vulcano Pelee.”
Durante la sosta ho optato per l’escursione in kayak tra le mangrovie, occasione unica per scoprire le grandi bellezze naturali dell’isola.


POINTE A PITRE-GUADALUPE (DALLE 8:00)
“Guadalupe fa parte delle Antille francesi e si divide in Grande-Terre e Basse Terre. Grande-Terre è la parte economicamente più dinamica e più viva con il mercato di Pointe-à-Pitre e le distese di campi di canna da zucchero. Nella Basse-Terre si trova, invece, il settimo parco nazionale francese, creato nel 1989 per proteggere una delle più belle foreste tropicali delle Piccole Antille che con i suoi fiumi, le cascate e il vulcano La Grande Soufrière fanno di questa parte della Guadalupe un vero paradiso per gli appassionati di escursioni, trekking e canyoning.”

costa-crociere-crociera-caraibi-cruises

Costa Favolosa come sempre si è rivelata eccellente; ottima cucina, molto internazionale nel buffet con una offerta ampia e ingredienti freschissimi. Il ristorante “Duca di Borgogna” ricercato nelle portate con personale estremamente gentile (anche se vi ho trascorso solo un paio di serate); sempre rilassanti e curate le cene al ristorante Club Favolosa e al ristorante Samsara Pacific-Fusion. Degno di nota il Burger d’Autore (una vera chicca di altissima qualità), la pizza Pummid’Oro e le crepes nella gelateria Amarillo. Ovviamente le creazioni di Biasetto, vere opere di alta pasticceria, sono il miglior regalo per concludere la serata.
Le piccole coccole quotidiane, dalla colazione in cabina la mattina alla Samsara Spa la sera, angolo di piacere per corpo e mente, hanno reso speciale ogni istante della vita a bordo.

Costa per intrattenimento, escursioni, cibo, servizi e pulizia si riconferma eccellente e perfettamente in linea con i miei desideri; Favolosa, con i suoi ambienti scenografici ed opere d’arte, è riuscita nuovamente a conquistarmi.

Ora è giunto il tempo di archiviare i “Diari di bordo” e perché no, di iniziare a pensare alla prossima crociera che poi a dirla tutta… è già prenotata 😉

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The Author

Andrea Battarin

Andrea Battarin

Classe '78, ex giovane; una volta pensavo che la cosa più importante della vita fosse sognare, adesso invece so che è viaggiare.
Veneziano, amo il mare, navigare per mari e adoro parlare solo se ho qualcosa da dire di interessante o di necessario. Aspettando il mio astro, fotografo tramonti.