Corsica Sardinia Ferries, da sempre consapevole dell’importanza del mare, della sua salute e del benessere delle specie che lo abitano, da moltissimi anni supporta progetti di salvaguardia e promuove campagne di sensibilizzazione ambientale, in difesa dell’Oro Blu, poiché è conscia che dall’equilibrio dell’ecosistema marino dipendano anche il benessere degli individui e la qualità di vita delle generazioni future.

“Sulle navi della flotta e nei porti, messaggi informativi e persuasivi invitano a non compiere gesti che potrebbero danneggiare l’ambiente, con la speranza che i passeggeri siano indotti riflettere sull’impatto dei loro comportamenti e sull’indispensabile contributo individuale a difesa dell’ambiente” commenta Cristina Pizzutti – Responsabile Comunicazione e Marketing di Corsica Sardinia Ferries

Le stime, allarmanti, parlano di oltre 8 milioni di tonnellate di plastica disperse in mare ogni anno e nel Mediterraneo si concentra il 7% della plastica globale, ovvero 570 mila tonnellate all’anno; 700 specie animali marine sono minacciate dalla plastica nel Mondo, 314 solo nel Mediterraneo e le vittime principali sono uccelli, pesci, mammiferi marini e rettili, come le tartarughe marine.

Alle azioni concrete già messe in atto dalla Compagnia, come l’eliminazione dei sacchetti di plastica dalle boutique da oltre 10 anni e la soppressione dei bicchieri portaspazzolini dalle cabine da oltre 1 anno, si stanno sommando gli impegni per raggiungere l’obiettivo “Plastic-Free”:

  • –  Nel 2019 sono state acquistate zero cannucce in plastica, contro le 380.000 del 2018 Le nuove cannucce in dotazione sono biodegradabili e compostabili
  • –  L’utilizzo di bicchieri e posate in plastica è diminuito dell’80% ed entro i primi mesi del 2020 si raggiungerà il 100%
  • –  Le tazze in plastica monouso per bevande fredde hanno lasciato il posto a quelle in PLA (materiale biodegradabile derivato da mais, barbabietola e canna da zucchero), mentre quelle per le bevande calde sono state sostituite da resistenti tazze in cartone biologico
  • –  I cucchiaini da caffè e le posate sono in legno di betulla, mentre i nuovi piatti sono in polpa di cellulosa pressata, derivata dalla canna da zucchero
  • –  Su 6 navi della flotta, i prodotti cosmetici monouso sono già stati rimpiazzati da distributori di sapone liquidoQuesto è solo l’inizio della “rivoluzione sostenibile” delle Navi Gialle, che perseguono l’obiettivo Plastic-Free e intendono realizzarlo entro il 2020.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The Author

Federico Manera

Federico Manera

Sono nato nel 1988 nella provincia di Torino. Appassionato di navi fin dai primi anni di vita, dal 2009 ho deciso di condividere con il popolo del web il mio interesse, costruendo giorno dopo giorno un sito che possa essere utile a chi decide di navigare, per vacanza, per lavoro o per passione. Mi sono occupato per molti anni della creazione di contenuti multimediali (video, web e grafica). Oggi lavoro nel turismo.