costa-allegra-seychelles-638x425

Si è conclusa bene, per fortuna, anche la vicenda “Costa Allegra”. Sono rientrati in Italia questa mattina i passeggeri che hanno deciso di non proseguire con la vacanza offerta da Costa.

Questa volta, a differenza del caso “Concordia”, i passeggeri hanno sottolineato tutti “lo sfinimento” dell’equipaggio nell’assistere i suoi ospiti e nel cercare di fare l’impossibile affinchè le condizioni fossero le migliori, anche nell’emergenza. Inoltre pare che il meccanismo dell’allarme e tutte le procedure di sicurezza siano funzionate a dovere.

Io mi chiedo però, è possibile che una nave come la Allegra non abbia altri generatori ausiliari che permettano almeno di alimentare una porzione della nave con servizi essenziali? Mi sembra impossibile che ogni volta che succedono degli incidenti, si venga a conoscenza di fatti così assurdi.

Speriamo che per Costa siano finite qui le disavventure, perchè sennò il Marchio temo sia obbligato almeno ad essere sostituito… Purtroppo Costa, quest’anno, ha rovinato il prestigio di un marchio che era italiano in tutto e per tutto…

E voi, cosa ne pensate?

Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Anonymous
Anonymous
8 anni fa

Io ancora non ho capito perchè non hanno fatto trasferire le persone su un altra imbarcazione che li portasse sulla terraferma in poche ore. praticamente sono stati in balia delle onde per 3 giorni senza corrente, e quindi senza servizi, cibo e aria in un clima equatoriale…

Boh, vabbè…

Anonymous
Anonymous
8 anni fa

Credo che una nave possa anche avere delle avarie… e credo che se non ci fosse stata la tragedia della Costa Concordia quest'episodio sarebbe passato in secondo piano. In merito alla serietà della Costa Crociere, sarà interessante vedere lo sviluppo dell'inchiesta per capire se ci siano state irregolarità nell'assegnazione del comando della nave al comandante Schettino. Da qui si avrà un'idea della serietà della società.