La Nave della Legalità ha aperto il portellone sulla città di Palermo. Il Ministro Profumo e il Procuratore antimafia Piero Grasso portano un grande striscione: “Caro Paolo, siamo tornati per non dimenticare“.
Una pioggia incessante non ferma l’entusiasmo dei 2mila studenti palermitani sul porto. “La scuola è viva nonostante la pioggia” ha dichiarato il Ministro Profumo. “Grazie alla Sicilia e a tutti per l’accoglienza ci avete preparato – ha affermato Grasso – sulla memoria costruiremo il nostro futuro“.
Un messaggio forte e di speranza per le nuove generazioni che non vogliono e non devono dimenticare il lavoro e l’impegno che gli uomini di legge caduti per mano della mafia hanno compiuto.
Sotto la pioggia, studenti e autorità si dirigono verso l’Ucciardone.
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti