Sembra quasi una soap, a leggere i passaggi di società di queste navi. Ma non è finzione, anzi, è tutto vero. La “flotta sarda” non esiste più. La Dimonios  ora di Cin-Tirrenia e anche lo Scintu se ne va, passando a Grandi Navi Veloci. Ironia della sorte, Dimonios e Scintu continueranno a collegare la Sardegna via mare,ma non più per la Saremar Flotta Sarda. Il Dimonios fino al 31 marzo del 2013, doveva essere sotto contratto con la Saremar, che però poi ha rinunciato all’opzione. A quel punto i broker l’hanno piazzata per qualche mese alla Gnv, che non ha cambiato il nome alla nave, ma preteso che dal fumaiolo fossero invece cancellati i Quattro Mori. «Peccato. Io li avrei voluti ancora», è stato il commento dell’amministratore delegato della Cin-Tirrenia, «proprio Dimonios sarà la nostra nuova terza nave dopo Bonaria e Amsicora che abbiamo preso a noleggio dal gruppo Grimaldi». Per il traghetto ex Saremar, Morace ha firmato un contratto fino al 2017 – a scafo nudo, cioè senza equipaggio – con l’opzione di acquisto. Dimonios entrerà subito in servizio sulle rotte da Cagliari per Napoli, Palermo e Trapani al posto dell’Aurelia, che sarà declassata a nave di riserva. Mentre Bonaria e Amsicora dovrebbero presto traslocare sulle rotte del Nord Sardegna in una sorta di scambio alla pari con i traghetti in partenza da Olbia e Porto Torres. Il motivo è preso detto: è una questione di capienza. Le ex Grimaldi sono più grandi e Tirrenia sostiene che se da Cagliari partono spesso con metà del carico, dai porti del Nord lascerebbero l’ormeggio sempre col tutto esaurito.
Lo Scintu invece che era in disarmo nel porto di Oristano,  è stato preso a noleggio dalla Gnv. L’accordo è fino a marzo, ma è possibile che quest’estate entri servizio sulle rotte stagionali da Genova per Porto Torres e Olbia. Anche se il piano industriale della Grandi Navi Veloci è un mistero: è al centro di una profonda ristrutturazione con la vendita di quattro traghetti e un’incisiva cassa integrazione per i marittimi. Nel sito ufficiale della Gnv da settimane sono aperte le prenotazioni su tutte le rotte da e per la Sardegna, ma sembra di capire che l’anno prossimo la compagnia di Aponte punterà soprattutto sulla Sicilia.
E poi c’è il caso Moby Tommy: Onorato voleva farla noleggiare dalla sua Cin-Tirrenia (ha il 40 per cento delle azioni) ma l’operazione non è andata a buon fine visto i dissapori fra lui e gli altri soci. Era così sicuro dell’operazione Tommy, d’aver ordinato con largo anticipo la doppia livrea, Tirrenia-Moby: ha dovuto cancellarla dalle fiancate. Poi ha provato a piazzare la stessa nave alla francese Sncm, ma è stato un altro flop: i transalpini hanno scelto l’Excelsior della Gnv. Alla fine, Tommy ritornerà a viaggiare sulla Livorno-Olbia, insieme alla gemella Aki.

5 Comments

  1. 8 Gennaio 2013 at 17:15

    Ha cambiato livrea a Castellamare?

  2. 8 Gennaio 2013 at 17:09

    il dimonios ha fatto lavori per circa 20 giorni nel porto di castellammare di stabia ,bella nave

  3. 31 Dicembre 2012 at 17:29

    “Alla fine, Tommy ritornerà a viaggiare sulla Livorno-Olbia, insieme alla gemella Aki.”

    Non capisco : per la stagione 2013, non c’è (solo) la Moby Aki e la Moby Wonder sulla tratta Livorno-Olbia ? O ciò è che una di queste navi sarà noleggiata dalla SNCM ?

    Concernente la Tirrenia, l’Aurelia non naviga più, da quando ?

    Felice 2013 a tutti !

  4. 28 Dicembre 2012 at 23:00

    veramente … non se ne capisce più nulla…

  5. 21 Dicembre 2012 at 10:36

    Che giri… Beautiful infatti. Ricordo a Settembre di aver visto la Dimonios a Olbia in disarmo.. per 15 giorni è rimasta sempre ferma, quindi presumo lo fosse. Peccato però per la Flotta Sarda

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The Author

Admin Videonavi

Admin Videonavi

Sono nato nel 1988 nella provincia di Torino. Appassionato di navi fin dai primi anni di vita, dal 2009 ho deciso di condividere con il popolo del web il mio interesse, costruendo giorno dopo giorno un sito che possa essere utile a chi decide di navigare, per vacanza, per lavoro o per passione. Mi sono occupato per molti anni della creazione di contenuti multimediali (video, web e grafica). Oggi lavoro nel turismo.