royal princess guasto

La sfortuna perseguita la Royal Princess. Si concluderà in anticipo a Napoli la crociera per gli oltre mille passeggeri a bordo della splendida unità, l’ultimo colosso uscito dallo stabilimento Fincantieri di Monfalcone. A causa di un guasto la nave sta procedendo lentamente: l’arrivo alle banchine partenopee era previsto per questa mattina, invece l’orario d’attracco è stato posticipato di non meno di 18 ore.

Il comandante ha annunciato ai passeggeri che il viaggio si concluderà anticipatamente: sembra che il problema tecnico sia piuttosto serio – un guasto all’impianto elettrico, con ripercussioni anche sul funzionamento del motore – ed è praticamente impossibile che possa essere risolto in poche ore. Saltano così le ultime tappe della crociera.

La Royal Princess era partita da Venezia il 15 settembre e doveva rientrare a Barcellona il 27 settembre. Oltre a Napoli si sarebbe dovuta fermare a Civitavecchia, Livorno e Tolone.

È il secondo inconveniente che avviene da quando il colosso del mare fu battezzato lo scorso 13 giugno nel porto britannico di Southampton da Kate Middleton. La Royal è un gigante da 141mila tonnellate di stazza lorda, capienza di 3.600 passeggeri e sei ponti.

Realizzata da Fincantieri a Monfalcone è entrata a far parte della flotta di Princess Cruises.

La Capitaneria di porto di Napoli spiega che la situazione è sotto controllo e che nessuno a bordo corre pericoli. «La Compagnia attiverà tutte le procedure necessarie in questi casi e provvederà a far rientrare a casa i passeggeri», informano dall’agenzia Gioco viaggi, tour & cruise operator che opera in Europa per la Princess.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti