CROCIERENOTIZIE

MSC: le navi del futuro, Classe Vista e Seaside

Dopo la classe Fantastia che ormai tutti conosciamo bene, MSC ha firmato l’accordo con i cantieri STX France (i cantieri storici che hanno costruito tutte le navi della Compagnia) per la progettazione e la costruzione di una nuova classe di navi: la classe Vista.

Saranno le più grandi navi della compagnia italiana, con una stazza di oltre 167mila tonnellate (Costa Diadema arriva a 132mila) e una capacità di 5.700 passeggeri in 2.250 cabine e 1.536 persone di equipaggio, per un investimento di 750 milioni di euro ciascuna, una lunghezza di 315 metri e una larghezza di 43 metri.

La MSC Vista sarà la seconda nave più grande del mondo (dopo la classe Oasis di Royal), ma con la possibilità di entrare in qualunque porto, a differenza dei giganti della concorrenza americana.
È questo il concetto intorno a cui ruota tutto, insieme alla grande galleria alta tre ponti all’interno, che si affaccerà su una vera e propria città, costruita dentro la nave. Le aree esterne saranno sugli ultimi tre ponti, le altre zone pubbliche saranno interne: concetto americano, e in effetti Msc ha seria intenzione di insidiare da vicino Carnival e Rccl direttamente in casa, ai Caraibi.

MSC Seaside

“Seaside”, così si chiama il nuovo prototipo di nave, sarà la più grande nave da crociera mai costruita da Fincantieri e presenterà caratteristiche all’avanguardia e uniche nel panorama della cantieristica navale nel mondo che daranno il via ad una vera e propria generazione di navi da crociera capaci di riscrivere le regole dell’architettura del settore.

Le 2 nuove navi prevedono un investimento di 700 milioni di euro ciascuna e saranno finanziate con il sostegno assicurativo-finanziario di SACE. La consegna all’armatore Gianluigi Aponte avverrà in due momenti diversi: la prima a novembre del 2017, la seconda a maggio del 2018. Lunghe 323 metri, larghe 41 e alte 70, le nuove unità avranno una stazza lorda di 154.000 tonnellate, potranno ospitare quasi 5.200 passeggeri più 1.413 membri dell’equipaggio e saranno dotate di 2.070 cabine per gli ospiti, 759 per lo staff di bordo e 43.500 mq di aree pubbliche a disposizione. Grazie alla struttura innovativa e alla versatilità, le nuove unità potranno attraccare nei porti di tutto il mondo.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The Author

Admin Videonavi

Admin Videonavi

Sono nato nel 1988 nella provincia di Torino. Appassionato di navi fin dai primi anni di vita, dal 2009 ho deciso di condividere con il popolo del web il mio interesse, costruendo giorno dopo giorno un sito che possa essere utile a chi decide di navigare, per vacanza, per lavoro o per passione. Mi sono occupato per molti anni della creazione di contenuti multimediali (video, web e grafica). Oggi lavoro nel turismo.