CROCIERENOTIZIE

Attacco terroristico a Tunisi: passeggeri di Costa Fascinosa coinvolti

Attacco terroristico nel cuore di Tunisi, almeno otto le vittime sin qui ufficializzate dal Ministero dell’Interno. Secondo media locali, tre terroristi con indosso le uniformi dell’esercito hanno fatto fuoco contro un pullman parcheggiato davanti al Museo del Bardo, non lontano dalla sede dell’assemblea tunisina. Sette delle otto vittime sono turisti, la loro nazionalità è in corso di accertamento. Secondo fonti ufficiali del governo tunisino, le forze dell’ordine hanno circondato la struttura, dove i terroristi asserragliati sarebbero invece due e hanno preso altri turisti in ostaggio. Media riportano che l’attacco è stato rivendicato dallo Stato Islamico. Le forze speciali antiterrorismo sono entrate in azione per liberare gli ostaggi: alcuni di loro sarebbero già stati liberati. Lo riferiscono all’Ansa fonti sul posto.

La Farnesina conferma che vi sono italiani coinvolti. Tra di loro due feriti, mentre un centinaio sono stati messi in sicurezza dalle forze tunisine. La Costa crociere ha confermato che alcuni passeggeri erano in tour per la città: “Oggi Costa Fascinosa è nel porto di Tunisi, nel corso di una crociera di 7 giorni nel Mediterraneo. Durante la sosta alcuni ospiti di Costa Fascinosa hanno fatto un tour della città”. La stessa società fa sapere di  di essere in stretto contatto con il Mise. Tra i passeggeri anche Carolina Bottari, di Torino, che sarebbe tra gli ostaggi e al telefono ha parlato di due italiani colpiti. “Eravamo una comitiva di una cinquantina di persone. Qui nella stanza siamo in sei italiani, di là nello stanzone sono molti di più. Due persone sono morte. Altre tre sono rimaste ferite”. La Farnesina al momento non conferma, l’unità di crisi sta verificando. “Qui stanno sparando a tutti – dice ancora la donna – vi prego aiutateci”. La sparatoria è avvenuta, riferisce la turista, al Museo dei mosaici della capitale tunisina. Foto che risulterebbero scattate da un ostaggio e diffuse via Twitter mostrerebbero anche bambini tra gli ostaggi dei terroristi. Secondo vari media, più di 200 turisti erano presenti all’interno del museo del Bardo al momento dell’attacco. Di questi, circa 160 sono riusciti a fuggire, sarebbero rimaste nelle mani dei terroristi tra le 20 e le 40 persone.

 

Aggiornamento alle 02.00
Costa Crociere conferma che Costa Fascinosa ha lasciato il porto di Tunisi alle ore 1.55. Al momento della partenza, il Comandante ha informato che il numero di passeggeri che non hanno fatto ritorno alla nave è sceso a 13.
12 persone del Costa Care Team e 2 dirigenti della sede centrale sono già operativi a Tunisi per rimanere in contatto con le autorità locali e assicurare l’assistenza necessaria. Altre 3 persone del Costa Care Team arriveranno a Tunisi domani mattina. Costa Crociere è in stretto contatto con il Ministero degli Affari Esteri, le autorità locali di sicurezza, il Comandante di Costa Fascinosa e l’agente portuale locale per monitorare la situazione e seguire la sua evoluzione. Costa Crociere esprime la propria vicinanza a tutte le persone coinvolte nei tragici eventi di oggi e alle loro famiglie.

Aggiornamento alle 12.00 del 19/03
I passeggeri della Costa Fascinosa hanno ricevuto questa mattina nelle proprie cabine una comunicazione da Costa Crociere che, oltre ad esprimere il dolore per l’accaduto, informa sulla possibilità di interrompere la crociera e tornare al porto di imbarco partendo domattina da Palma. Il tutto a spese della Compagnia e con il rimborso del costo della crociera.

Un’ottimo gesto che lascia all’ospite la scelta affinchè la sua vacanza subisca il minor disagio possibile.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti