22 milioni di passeggeri a livello globale (in 10 anni quasi un +70%) e 120 miliardi di dollari in contributi economici. Sono i dati del settore crocieristico appena rilasciati da uno studio della CLIA (Cruise Lines International Association).

Numeri da capogiro se pensiamo che in molti paesi, durante il periodo preso in considerazione da questo studio, perversa la crisi economica. Eppure la domanda globale delle crociere ha raggiunto i 22,04 milioni di passeggeri, registrando un incremento del 68% rispetto ai 13,1 milioni di passeggeri del 2004. Dal 2013 è cresciuta del 3,4%, da 21,3 milioni di passeggeri. Il contributo complessivo della crocieristica all’economia globale ha raggiunto 119,9 miliardi di dollari nel 2014, in aumento rispetto ai 117 miliardi dell’anno precedente. Il dato include 939.232 dipendenti equivalenti a tempo pieno del settore che registrano un reddito pari a 39,3 miliardi. Le spese dirette generate dalle navi da crociera, dai passeggeri e dai membri dell’equipaggio sono ammontate a 55,8 miliardi.

In testa ai passeggeri totali troviamo il Nord America (quasi il 55% dei passeggeri globali), al secondo posto l’Europa (con un 29%) e per finire l’Asia, che sta conoscendo il mercato crocieristico proprio in questo ultimo periodo.

“Il potenziale di crescita dei nuovi crocieristi – afferma Cindy D’Aoust, amministratore delegato facente funzione di Clia – è enorme. Oltre a Nord America e Europa, le altre regioni del mondo costituiscono quasi l’85% della popolazione mondiale, tuttavia rappresentano solo il 16% dei crocieristi”.

La dichiarazione è confermata dal fatto che molte Compagnie stanno incrementando l’offerta in Asia.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The Author

Admin Videonavi

Admin Videonavi

Sono nato nel 1988 nella provincia di Torino. Appassionato di navi fin dai primi anni di vita, dal 2009 ho deciso di condividere con il popolo del web il mio interesse, costruendo giorno dopo giorno un sito che possa essere utile a chi decide di navigare, per vacanza, per lavoro o per passione. Mi sono occupato per molti anni della creazione di contenuti multimediali (video, web e grafica). Oggi lavoro nel turismo.